• La missione del cinema è più quella di dirigere i nostri occhi verso gli aspetti del mondo per i quali ancora non avevamo ancora avuto sguardi, che non porre davanti a essi uno specchio deformante, sia pure di buona qualità.
    Erich Rohmer
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

a cura di Paolo Castelli e di Grazia Regoli

Quello che state per leggere è un primissimo contributo alla ricostruzione delle location parigine (centro e periferia) che si incontrano nella filmografia Rohmeriana.

* Journal d'un scélérat (1950)

= Paris...

* Tous les garçons s'appellent Patrick (1957)

= Rue Soufflot

* Le Signe du lion (1959)

= Montmartre, Saint-Germain e quartiere latino, le rive della Senna, pont des Arts, pont Alexandre III,pont Neuf, rue Mouffetard, la banlieue (Nanterre),le Halles, Notre-Dame le Champs-Elysées, Arc de l'Etoile,...

Six contes moraux

* La Boulangère de Monceau (1962) n.1

= carrefour Villiers, rue de Rome (abitazione narratore), boulevard de Courcelles (foyer d'étudiants), rue de Monceau (galleria d'arte), rue Lévis (il mercato), rue Lebouteux (panetteria), café "Le Dome"

(E' interessante notare la descrizione meticolosa della location presente nell'incipit dell'omonimo racconto contenuto nei "Six contes moraux" editi da Ramsay Poche Cinéma)

* La Carrière de Suzanne (1963) n.2

= café "Le Luco", boulevard Saint-Michel,…

* Nadja a Paris (1964)

= la cité universitaire, il quartiere delle Buttes Chaumont

* Les metamorphoses du paysage (1965) (Television scolaire)

* Paris vu par...Place de l'étoile (1965)

= Place de l'Etoile (percorso circolare che tocca le dodici avenue), uscite del metrò : avenue de Wagram, avenue Victor Hugo

* Une étudiante d'aujourd'hui (1966)

* Le Celluloid et le marbre (1966)

* L'Amour l'après-midi (1972) - Six contes moreaux n.6

= banlieue, Gare Saint-Lazare, zona Saint-Lazare, rue de la Pépinière (bureau)

Nestor Almendros : "Le film utilise de nombreux décors: cafés, boutiques de mode, grands magasins, bureaux, appartements modernes, escaliers,..."

* Ville nouvelle (1975) (4 trasmissioni TV)

= cinema/architettura

"...Mi piacerebbe molto mettere il cinema al servizio dell'architettura. Far muovere ("promener") una macchina da presa all'interno di un modellino come hanno fatto alcuni architetti: che strumento di lavoro!.

E poi l'architettura e il cinema si assomigliano per la molteplicità dei mezzi utilizzati a fini creativi"(Eric Rohmer)

Comédies et proverbes :

* La femme de l'aviateur (1981)

= Gare de l'Est, ufficio postale e café de la gare de l'Est, rue Rennequin (abitazione di Anne), uscita metrò Pereire, uscita metrò St.Michel, dintorni Etoile, rue Armand Carrel, café "Cocker" in rue Cavendish, parc de Buttes-Chaumont, avenue de Verdun.

* Le Beau mariage (1982)

= Ballon (Mans) >> Paris (centro/periferia)

Quartiere Montparnasse: Gare Montparnasse, Institut Michelet in rue Michelet, boulevard Raspail, rue Daguerre (abitazione della protagonista, Sabine).

* Les Nuits de la pleine lune (1984)

= Marne-La-Vallée >> Paris

(incipit/end panoramica sulla ville nouvelle)

centro/periferia

* Le Rayon vert (1986)

= thé nel giardino di una villa (banlieue)

27 Luglio (per le vie di Parigi, Beaubourg e dintorni)

* L'ami de mon amie (1987)

= Cergy-Pontoise (ville nouvelle).

Stadio Roland Garros, vista dell'ile St Louis e dell'ile de la Cité da un bistrò del quartiere St Gervais, rive droite.

* Quatre aventures de Reinette et Mirabelle (1987)

= "Le garçon de café" (2° episodio):

café "La liberté" del boulevard Edgar-Quinet, all'angolo de la rue de la Gaité

"Le mendiant, le cleptomane, l'arnaqueuse":

quartiere Montparnasse, gare Montparnasse, Université Paris I-Sorbonne Panthéon

* Conte d'hiver (1991)

= Paris (il caso dell'indirizzo sbagliato)

* Les Rendez-vous de Paris (1995)

= "Le rendez-vous de 7 heures":

dintorni parco Luxembourg, café a Beaubourg

"Les bancs de Paris":

Cimitero St.Vincent, i parchi :

Montsouris, di Belleville, della Villette, Hotel a Montmartre

"Mère et enfant 1907" :

Museo Picasso e dintorni, nel Marais, ristorante "La Coupole" (Montparnasse)